Card Politiche del Cibo - V1 - Politiche del cibo

Percorso intensivo di formazione rivolto agli Amministratori dei Comuni piemontesi per acquisire competenze e strumenti utili all’avvio e all’implementazione di Politiche locali del cibo.

IN COLLABORAZIONE CON REGIONE PIEMONTE E UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI TORINO

Card Politiche del Cibo - V1 - 7
Politiche del Cibo - Pulsante Accoglienza
Card Politiche del Cibo - V1 - 9
Card Politiche del Cibo - V1 - 8

Le politiche locali del cibo costituiscono un modello programmatico e gestionale che riguarda l’intera filiera alimentare, dalla produzione al consumo, compresi anche aspetti operativi, culturali e ambientali apparentemente non correlati tra loro.

Mense mensa scolasticaPromuovere un sistema alimentare sostenibile a livello locale significa assicurare cibo salutare, ambienti urbani migliori e una giusta retribuzione per tutti gli operatori economici della catena alimentare, contribuendo inoltre a sviluppare un’economia locale basata su rinnovate interazioni tra città, campagna, agricoltori e consumatori.

Nonostante la sua rilevanza, la conoscenza delle politiche del cibo rimane, per varie ragioni, limitata. È dunque cruciale e strategico per gli Amministratori locali  acquisire una piena consapevolezza degli aspetti tecnici e amministrativi del tema per affrontare con successo le sfide legate alla transizione verso un sistema alimentare più sostenibile dal punto di vista sociale, economico ed ambientale.

Salute, sostenibilità agricola, contrasto allo spopolamento, crescita economica, innovazione e preservazione del patrimonio culturale sono solo alcune delle aree che possono trarre beneficio dalla definizione e dall’applicazione delle politiche locali del cibo.

Scuola, mense bioIl progetto, sviluppato dalla Regione Piemonte in collaborazione con ANCI Piemonte e Università degli Studi di Torino, mira a sensibilizzare gli amministratori locali che, partendo dalla conoscenza delle più significative esperienze sulle food policies nazionali ed europee, potranno acquisire gli strumenti più idonei per arrivare a definire una politica multisettoriale,  coordinata e a medio-lungo termine sulle scelte alimentari.

Gli incontri si terranno in presenza sotto forma di seminario residenziale presso il Comune di Castagnole delle Lanze nei giorni di venerdì 20, sabato 21 e domenica 22 ottobre 2023 e saranno rivolti a Sindaci e Assessori dei Comuni piemontesi.

Le lezioni avranno un taglio prettamente pratico e saranno caratterizzate da momenti di interazione, approfondimento e coinvolgimento tra docenti e partecipanti.

Il corpo docente sarà costituito da docenti universitari, ricercatori, dirigenti sanitari, operatori del settore e rappresentanti di prestigiose realtà di tutt’Italia che, da anni, lavorano per sensibilizzare, diffondere la conoscenza e favorire la “messa a terra” di azioni concrete sul “sistema-cibo”.

Castagnole delle Lanze

Castagnole delle Lanze Politiche del Cibo

Il corso sarà ospitato per tutta la sua durata nel comune di Castagnole delle Lanze, in provincia di Asti.

Questo pittoresco paese è noto per essere posizionato tra colline verdi, vigneti e paesaggi mozzafiato anche se una delle caratteristiche più celebri di Castagnole è la sua torre medievale.
La storica struttura, visibile anche da lontano, si alza dal centro del paese e offre una vista panoramica sulla campagna circostante.

Castagnole delle Lanze ospita diverse cantine che producono eccellenti vini tra cui Moscato, Barbera e Ruché ed organizza eventi culturali e festival tradizionali che celebrano la cucina e la cultura piemontesi.

Arrivare a Castagnole delle Lanze

In auto: A21 uscita Asti Est, poi A33 uscita Costigliole Govone e seguire le indicazioni per Castagnole delle Lanze.

In treno: (non disponibile il sabato e domenica): linea Asti-Alba, stazione di Castagnole delle Lanze (navetta dalla stazione al seminario disponibile solo il venerdì dalle 12 alle 14:30).

Il processo di iscrizione

1 – Pre-iscrizione

All’indirizzo www.anci.piemonte.it/politichedelcibo è possibile effettuare la pre-iscrizione. Una volta compilato e inviato il modulo si riceverà una mail di conferma di pre-iscrizione.

Questo passaggio ci consente di controllare che il numero di iscrizioni e di gestire le richieste in modo adeguato.

2 – Pagamento e fatturazione

I pre-iscritti verranno contattati il prima possibile dagli uffici ANCI Piemonte che forniranno tutte le informazioni per procedere al pagamento della quota di iscrizione.

Le indicazioni, per completezza e semplicità, sono le seguenti:

Per procedere con il pagamento versare la quota di iscrizione pari a € 100,00 all’IBAN  IT02P0200805364000000478266 intestato ad ANCI Piemonte con la causale “Quota iscrizione Politiche del Cibo – Nome Cognome”

In seguito si prega cortesemente di inviare la quietanza di pagamento e i dati necessari per la fatturazione (sede legale, indirizzo, partita iva, codice fiscale e codice univoco) all’indirizzo email: marco.bottero@anci.piemonte.it.

3 – Conferma iscrizione

Ricevuta la documentazione, gli uffici di ANCI Piemonte confermeranno l’iscrizione.

Accoglienza e logistica

I partecipanti dovranno effettuare il check-in tra le 13.00 e le 14,30 nella struttura che verrà loro indicata al termine del processo di iscrizione.

I partecipanti saranno poi invitati a raggiungere la sede del corso – Palazzo del Comune in via Ruscone 9 Castagnole delle Lanze – entro l’inizio dei lavori, previsto per le ore 15.

Venerdì 20 ottobre 2023

14.30
Ritrovo nel Palazzo del Comune in via Ruscone 9

20.00
Ritrovo per cena alla Locanda Roma a Castagnole in piazza Carlo Giovannone

Sabato 21 ottobre 2023

9:00
Ritrovo Palazzo del Comune in via Ruscone 9

12:30
Pranzo alla Locanda Roma a Castagnole in piazza Carlo Giovannone

18:30
Visita a piedi alle Cantine Dogliotti 1870 di Castagnole con degustazione/apericena

Domenica 22 ottobre 2023

9:00
Ritrovo Palazzo del Comune in via Ruscone 9

12:30
Consegna attestati, foto di gruppo e pranzo finale all’Agriturismo Babo

Accessibility
Missione Italia 2024