Un tavolo tecnico congiunto allo scopo di individuare un percorso condiviso che permetta ai Comuni di rispondere prontamente alle richieste compensative da parte delle imprese scongiurando il rischio di un blocco dei contratti di appalto. Lo chiede il segretario generale dell’ANCI Veronica Nicotra, in una missiva indirizzata al Capo di Gabinetto del Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili.

Nicotra segnala l’urgenza di chiarire le modalità operative per l’accesso ai Fondi per la compensazione per l’aumento dei prezzi di alcuni materiali da costruzione, a seguito della nuova disciplina introdotta con il DL 4/2022. Tale meccanismo compensativo necessita di più decreti attuativi che rendono difficile immaginarne un avvio in tempi rapidi senza chiarimenti su modalità di richiesta delle compensazioni, periodo di riferimento e disponibilità dei relativi fondi. Da qui la richiesta di un tavolo congiunto, alla luce della rilevanza strategica della problematica della grande attesa delle amministrazioni locali e degli operatori economici.